Buongiorno Greg, (per chi non lo sapesse “Greg” è il MIO DIARIO, maschio dal più profondo….sarà perché la mia più intima speranza è che almeno Greg NON MI DELUDA, almeno lui!!) …stamane ascoltare le notizie è stato ancora più desolante del solito, c’è tanto disagio nel mondo ma ahimè c’è anche tanta (troppa) ignoranza (di chi ignora) ma questa è tutta un altra storia mio caro Greg!!

Zappingando nei social stamane SPOPOLA un nuovo <profilo design> tutto rosso con le poltroncine del teatro (poltroncine che adoro per ciò che evocano) dalla didascalia “senza cultura, l’anima muore” …ed io mi domando a cosa serva questa polemica con centinaia di morti al giorno. La cultura (a mio parere) si può fare ovunque in questi 30 giorni purché non ci si assembri (non sfruttare l’web per questo aspetto oggi è davvero un peccato); si perché non si chiuderanno i teatri, cinema, ecc… (che io ADORO sia ben chiaro e guai a chi li tocca!!) per tutta la vita MA solo per un mese, sperando di non arrivare a due cosi da recuperare un pò di “curva epidemiologica” per il Natale (in attesa di cure e vaccino efficaci e sicure). Eh si Greg perché non si è chiuso per restauri o per mero capriccio ma perché nel mondo c’è una PANDEMIA (che alcuni stravaganti cercano di negare egoisticamente o ridimensionare vigliaccamente finché ovviamente non gli capita il morto in casa) che genera centinaia di morti al giorno (solo in Italia) con gli ospedali e terapie intensive al collasso!! Sai Greg, io certa gente prima che nei luoghi di svago (in questo momento storico) la porterei nei reparti covid dove la gente muore SOFFOCATA, INTUBATA e SOLA!! (a qualsiasi età!!)

…ma sai Greg purtroppo gli egoismi sono all’ordine del giorno e più che mai senza fine ed invece di stringerci per tutelarci la salute reciprocamente ci facciamo la guerra!! (purtroppo manca una visione collettiva che ha lasciato spazio solo a quella individuale senza che peraltro esempi importanti alla collettività siano stati dati dall’ “alto” da sin troppo tempo). Le difficoltà ci sono in tutti i settori e gli ammanchi nel lavoro ci sono per tutti (anche per me) ma l’idea di sacrificarmi (anche sanguinando se serve) per salvare anche una sola persona (perché qui è davvero una roulette russa) mi rende FELICE….e questa felicità NON HA PREZZO!!

….e chissà cos’avranno pensato coloro che sono morti in guerra per “regalarci” la Democrazia al prezzo della VITA!! Sono quasi certa che avrebbero sperato in una umanità eticamente superiore e nobile per chi fosse arrivato dopo…perché non venisse vanificato il loro sacrificio!! (un pò come è stato stupidamente vanificato dalle cicale il sacrificio del lockdown).

Mi faccio un caffè Greg!! a dopo❤️

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: