…quando poi arriva la sera.

Scroll down to content

Immersa nei tuoi pensieri ricordi ogni parola di quel giorno, ricordi il suo sguardo e le sue labbra socchiuse. Non ti sai spiegare quella forte emozione ma sai perfettamente ogni domanda che ti attraversava il cuore, l’anima, gli occhi….“ma davvero sceglierò di fermarmi qui?”…”ma veramente è ciò che voglio?“…. 

…lontana dalla città hai amato immediatamente lo chalet isolato e romantico che Lui aveva scelto per Voi, per coccolare le vostre anime in una sinfonia unica,  lontani da tutto e tutti (…sapevi bene che era imbattibile nel riconquistarti ogni volta che tornava da Te ma ogni volta il ritorno, quel ritorno che un tempo ti sembrava dolce come lo zucchero, aveva un sapore sempre più amaro). L’aria quella sera (al vostro arrivo) sapeva di pini, di resina, di Lui e soprattutto di Te, del tuo essere Donna, maledettamente Donna!!….e quella sera lo eri davvero come mai prima. Lui lo sapeva, conosceva bene la tua passione autentica, incondizionata ed era esattamente ciò che più di ogni altra cosa desiderava da te. Scendendo dall’auto avevi sentito un brivido leggero per quell’aria frizzantina di fine estate…quell’aria che ancora tiepida, ma dal retrogusto autunnale, tanto ti piaceva ed inebriava (sapeva bene anche questo)…. I tuoi occhi verdi, limpidi e maledettamente sinceri lo avevano rapito ed avvolto da un abbraccio caldo ed appassionato, sapeva che da lì a poco ti avrebbe avuta e sapeva benissimo che non ti saresti sottratta alla sua passione. Dedicato a te (come mai prima d’ora) ti aveva strappato alle tue insicurezze e paure dell’attimo precedente, dipingendosi di un azzurro disarmante (che ogni bambina sogna fottuta dalla sua prima favola)…ma questa volta durò poco quella sensazione, il tempo di riaprire gli occhi e tornare ai tuoi pensieri di sempre. Sapevi bene chi era LUI, sapevi perfettamente che le sue promesse sarebbero state come “una strada chiusa e senza uscita“, sapevi perfettamente che da lì a poco sarebbe svanito (ancora) per tornare a suo comodo (con comodo). Conoscevi molto bene ogni angolazione del suo sguardo ed il preludio all’ennesima sconfitta era vicino, ma sapevi dal profondo che questa volta sarebbe stato diverso perché qualcosa era davvero irrimediabilmente cambiato (in Te).

Sopra di Lui (come un’appassionata, disinibita ed irriverente amazzone) lo hai guardato un ultima volta, il Tuo per Lui (invece) era solo un sorriso di sfida, di gioco, di vendetta, di provocazione, d’eccitazione, di…….. per Te era semplicemente l’Addio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: